DIRITTO ANNUALE


UFFICIO DIRITTO ANNUALE
Via Emerico Amari, 11 - 90138 PALERMO
3° Piano

ORARIO RICEVIMENTO SPORTELLI:

Mattino
LUNEDI' - MERCOLEDI - VENERDI' 
DALLE ORE 9,00 ALLE ORE 12,30

Pomeriggio
MERCOLEDI' DALLE ORE 15,00 ALLE ORE 17,30

ORARIO RICEVIMENTO TELEFONICO

Martedì e Giovedì dalle ore 9,00 alle ore 12,30 - non si effettuano conteggi telefonicamente.

TEL. 091/6050224 - 395 -317 - 354

CONTATTI

e-mail: diritto.annuale@paen.camcom.it

fax 091/6050404


Avviso: Per l'anno 2012, con nota del 27 dicembre 2011 del Ministero dello Sviluppo Economico, sono state confermate le misure del diritto annuale già definite per l'anno 2011, sia nelle misure fisse che nelle fasce di aliquote di fatturato.

Cos'è il diritto annuale
Il diritto annuale è un tributo che tutte le imprese iscritte o annotate nel Registro delle Imprese devono versare ogni anno a favore della Camera di Commercio competente territorialmente (L. 580/93 Art. 18). 
La misura del diritto annuale è stabilita annualmente con decreto interministeriale

Come si paga
Il versamento del diritto va eseguito in unica soluzione, con lo stesso modello di pagamento F24 utilizzato per il versamento delle imposte sui redditi. 
Dal primo gennaio 2007, i titolari di partita IVA devono versare esclusivamente il diritto annuale per via telematica con le modalità riportate dal sito dell' Agenzia delle entrate ( voce versamenti F24 online). 
Per compilare correttamente il modello F24 occorre indicare, con la massima precisione

nella sezione "Contribuente": 
  • il codice fiscale ( non la partita Iva) 
  • i dati anagrafici 
  • il domicilio fiscale dell'impresa. 

e nella sezione "ICI e altri tributi locali": 

  • il codice ente = sigla provincia della Camera cui il versamento è destinato 
  • il codice tributo = 3850; 
  • l'anno di riferimento = annualità che si deve pagare 
Il diritto dovuto sia per la sede che per ogni unità locale deve essere arrotondato all'euro secondo il criterio generale.
E' possibile compensare quanto dovuto per il diritto annuale con eventuali crediti vantati sia per lo stesso diritto annuale sia per altri versamenti (tributi e/o contributi). 
Non è possibile compensare né gli interessi, né la sanzione per omesso o tardivo versamento del diritto camerale annuale.

Chi deve pagare
Tutti i soggetti che hanno l' obbligo di iscrizione o annotazione nel Registro Imprese, devono pagare il diritto annuale. 

Hanno l'obbligo di iscrizione alla sezione ordinaria i seguenti soggetti: 

Imprenditore individuale che esercita una attività commerciale, così come definita dall'articolo 2195 del Codice Civile 
  • società in nome collettivo 
  • società in accomandita semplice 
  • società cooperativa 
  • società consortile 
  • consorzio 
  • gruppo europeo di interesse economico ( GEIE ) 
  • aziende speciali di enti locali e consorzi tra enti locali - previsti dalla Legge 142 del 1990 
  • enti pubblici economici 
  • società di capitali ( srl/spa/sapa)
Hanno l'obbligo di iscrizione alla sezione speciale i seguenti soggetti:
  • imprenditore individuale che esercita una attività agricola, così come definita all' articolo 2135 del Codice Civile 
  • imprenditore individuale piccolo, così come definito all' articolo 2083 del Codice Civile ( esempio artigiano, piccolo commerciante) 
  • società semplice 
  • società semplice agricola 
  • società tra avvocati - Decreto Legislativo numero 96 del 2001
A partire dall'anno 2001 sono tenute al pagamento del diritto annuale: 
  • le società in liquidazione 
  • le imprese che, pur avendo comunicato la cessazione totale dell'attività, non hanno provveduto alla cancellazione dal Registro Imprese.
Chi non deve più pagare
Cessano dall'obbligo del pagamento del diritto:
  • Le imprese per le quali sia stato adottato un provvedimento di fallimento o di liquidazione coatta amministrativa a partire dall'anno solare successivo a quello in cui è stato adottato il provvedimento, tranne i casi in cui sia stato autorizzato, e fino a quando non sia cessato, l'esercizio provvisorio dell'impresa. 
  • Le imprese soggette alle altre procedure concorsuali non sono esonerate dal pagamento del diritto annuale.
  • Le imprese individuali che hanno cessato l'attività entro il 31 dicembre dell'anno precedente ed hanno presentato la domanda di cancellazione dal Registro Imprese entro il 30 gennaio dell'anno successivo.
  • Le società e gli altri enti collettivi che hanno approvato il bilancio finale di liquidazione entro il 31 dicembre dell'anno precedente, ed hanno presentato la domanda di cancellazione dal Registro Imprese entro il 30 gennaio dell'anno successivo all'approvazione del bilancio finale.
  • Le società cooperative cessano di essere soggette all'obbligo del pagamento del diritto a partire dall'anno solare successivo a quello della data del provvedimento che ha determinato lo scioglimento per atto dell'Autorità Governativa (come prevede l'articolo 2544 c.c.).

RIFERIMENTI E CONTATTI

Sede/i:
UFFICIO DIRITTO ANNUALE
Via Emerico Amari, 11 - 90138 PALERMO
3° Piano
 
Orari di ricevimento:
ORARIO RICEVIMENTO SPORTELLI:
Mattino
LUNEDI' - MERCOLEDI - VENERDI'
DALLE ORE 9,00 ALLE ORE 12,30

Pomeriggio
MERCOLEDI' DALLE ORE 15,00 ALLE ORE 17,30

ORARIO RICEVIMENTO TELEFONICO
Martedì e Giovedì dalle ore 9,00 alle ore 12,30 - non si effettuano conteggi telefonicamente.
 
Telefono/i:
TEL. 091/6050224 - 395 -317 - 354 
Fax:
fax 091/6050404