DEPOSITI OLI MINERALI

Riferimenti normativi: legge 460/65 e successive modifiche.

Ai sensi degli articoli 1 e 2 della Legge n. 460 del 07/05/1965 e successive modificazioni ed integrazioni, la concessione per l’impianto, l’esercizio e/o modifica di depositi di oli minerali e loro derivati con capacità non superiore a 3.000 metri cubi viene rilasciata dal Prefetto della Provincia ove ha sede l'impianto previa acquisizione del parere, per quanto di rispettiva competenza, del Comune interessato, del Comando provinciale dei vigili del fuoco, dell'Ufficio tecnico delle imposte di fabbricazione, delle altre Amministrazioni eventualmente interessate, nonché della Camera di Commercio per quanto concerne i depositi destinati ad uso commerciale.

La Camera di Commercio esprime tale parere in ordine all'opportunità commerciale del nuovo deposito o della modifica richiesta.