GESTORI RIFIUTI

L’Albo Gestori Ambientali, già Albo Smaltitori Rifiuti, è l’autorità competente presso cui le imprese che effettuano attività di raccolta e trasporto di rifiuti e che provvedono al loro smaltimento e recupero in conto terzi hanno l’obbligo di iscriversi.

E’ prevista l’iscrizione anche per le attività di intermediazione e commercio di rifiuti e per la bonifica dei siti e dei beni contenenti amianto. Per tali attività si è in attesa delle norme tecniche.

L’Albo è articolato in un Comitato nazionale, con sede presso il Ministero dell’Ambiente, ed in Sezioni regionali, istituite presso le Camere di commercio dei capoluoghi di Regione.

Il Comitato Nazionale ha potere deliberante ed è composto da 15 membri.
Ogni Sezione Regionale è composta:
* dal Presidente della Camera di Commercio o da un membro del consiglio camerale designato;
* da un funzionario o dirigente esperto in rappresentanza della Giunta Regionale, con funzione di vicepresidente;
* da un funzionario o dirigente esperto in rappresentanza delle province;
* da un esperto designato dal Ministero dell’Ambiente.

Le funzioni di Segreteria delle Sezioni Regionali sono affidate alle camere di commercio dei capoluoghi di regione e sono esercitate da un funzionario camerale.

CHI È TENUTO ALL'ISCRIZIONE
Sono tenute all'iscrizione all'Albo le imprese che svolgono a titolo professionale le seguenti attività:

CATEGORIA

 

DESCRIZIONE ATTIVITÀ

1

 

Raccolta e trasporto di rifiuti urbani e assimilabili

2

 

Raccolta e trasporto di rifiuti non pericolosi individuati ai sensi art. 33 del D.lgs. 5/2/1997, n.22, avviati al recupero in modo effettivo ed oggettivo

3

 

Raccolta e trasporto di rifiuti pericolosi individuati ai sensi art.33 del D.lgs. 5/2/1997, n.22 avviati al recupero in modo effettivo ed oggettivo

4

 

Raccolta e trasporto di rifiuti speciali non pericolosi, prodotti da terzi

5

 

Raccolta e trasporto di rifiuti pericolosi

6

 

Gestione di impianti fissi di titolarità di terzi, in particolare

6A

 

Gestione di trasferimento di rif. urbani e di stazioni di conferimento di rif. raccolti in modo differenziato

6B

 

Gestione di impianti di stoccaggio di rifiuti speciali non pericolosi e pericolosi

6C

 

La gestione di impianti di trattamento chimico-fisico e/o biologico di rifiuti

6D

 

Gestione di impianti di discarica per rifiuti urbani tal quali o trattati

6E

 

Gestione di impianti di discarica per inerti

6F

 

Gestione di impianti di discarica per rifiuti speciali

6G

 

Gestione di impianti di discarica per rifiuti pericolosi

6H

 

Gestione di impianti di termodistruzione di rifiuti urbani e di rifiuti speciali, pericolosi e non pericolosi

7

 

Gestione di impianti mobili per l’esercizio delle operazioni di smaltimento e di recupero di cui agli allegati B e C del D.Lgs.22/97

8

 

Intermediazione e commercio di rifiuti

9

 

Bonifica siti

10

 

Bonifica siti contenenti amianto

Requisiti Generali
Le imprese sono iscritte all'Albo:
  • nella persona nella persona del titolare, nel caso di impresa individuale;
  • nelle persone dei soci amministratori delle società in nome collettivo, degli accomandatari delle società in accomandita semplice e degli amministratori muniti di rappresentanza in tutti gli altri casi;
  • nelle persone degli amministratori di società commerciali legalmente costituite appartenenti a Stati membri della UE ovvero a Stati che concedono trattamento di reciprocità;
Per l'iscrizione all'Albo occorre che, i soggetti sopra indicati:
  • siano cittadini italiani o cittadini di Stati membri della UE o cittadini di un altro Stato residenti in Italia, a condizione che quest’ultimo riconosca analogo diritto ai cittadini italiani;
  • siano domiciliati, residenti ovvero abbiano sede o stabile organizzazione in Italia;
  • siano iscritti al Registro delle Imprese (o al registro professionale del paese d’appartenenza), ad eccezione delle ditte individuali che vi provvederanno successivamente all’iscrizione all’Albo;
  • non si trovino in stato di fallimento, liquidazione, di cessazione attività o concordato preventivo;
  • non si trovino in stato di interdizione legale, ovvero di interdizione temporanea degli uffici direttivi delle persone giuridiche e delle imprese;
  • non abbiano riportato condanne passate in giudicato, salvi gli effetti della riabilitazione e della sospensione di pena:
    • a pena detentiva per reati ambientali;
    • alla reclusione per un tempo non inferiore ad 1 anno per un delitto contro la P.A., contro la fede pubblica, contro il patrimonio, contro l’ordine pubblico, ovvero per un delitto in materia tributaria
    • alla reclusione per un tempo non inferiore a 2 anni per un qualunque delitto non colposo;
    • non sottoposti a misure di prevenzione di cui alla legge 27 dicembre 1956 n.1423;
    • non si siano resi gravemente colpevoli di false dichiarazioni nel fornire informazioni all’Albo;
Requisiti di idoneità tecnica
I requisiti sotto elencati devono essere dimostrati mediante:
  • qualificazione professionale del Responsabile Tecnico risultante da idoneo titolo di studio, dall’esperienza maturata in settori di attività per i quali è richiesta l’iscrizione o conseguita con la partecipazione ad appositi corsi di formazione;
  • anni di esperienza del Responsabile Tecnico si dimostrano mediante la presentazione di certificazione di un impresa resa ai sensi della Legge 15/68, nella quale risulti che il soggetto è stato incaricato con carattere di continuità nel ruolo di direttore tecnico. E’ consentita la somma delle prestazioni effettuate in tempi diversi nella stessa impresa o in diverse imprese, purché venga salvaguardato il carattere di continuità;
  • disponibilità delle attrezzature tecniche necessarie, risultanti, in particolare, dai mezzi d’opera e dagli attrezzi;
  • eventuale esecuzione di opere o nello svolgimento di servizi nel settore per il quale è richiesta l’iscrizione;
Requisiti di capacità finanziaria
La capacità finanziaria è dimostrata da idonee referenze bancarie o da documenti che comprovino le potenzialità economiche e finanziarie dell’impresa, quali i volumi d’affari, la capacità contributiva ai fini dell’IVA, patrimonio, bilanci e certificazione dell’attività svolta.

Link di approfondimento: www.albogestoririfiuti.it

RIFERIMENTI E CONTATTI

Telefono/i:
RIFERIMENTI E CONTATTI
Telefono/i:
+39 091 605 0364/388/337 Iscrizioni ordinarie
+39 091 605 0366 Iscrizioni categoria 2bis (trasporto rifiuti in conto proprio)
+39 091 605 0372 Iscrizioni categoria 3bis (RAEE) e diritto annuale
+39 091 605 0387 SISTRI e Registro Gas Fluorurati
+39 091 605 0412 Protocollo
+39 091 605 0414 FAX
 
Note:
Per ulteriori informazioni, chiamare i numeri indicati
tutti i giorni dalle ore 9:00 alle ore 13:00