PREMIO LIBERO GRASSI 2012

Al via la VIII edizione del Premio Libero Grassi "Adotta un articolo della Costituzione” 
LEGALITA': SCUOLA E MONDO DELLE IMPRESE INSIEME
NEL NOME DI LIBERO GRASSI
La VIII edizione del "Premio Libero Grassi” - iniziativa dedicata all'imprenditore ucciso dalla mafia nel 1991 per aver denunciato i suoi estortori - ideata da Solidaria in accordo con la famiglia Grassi, realizzata con il sostegno di Confcommercio - Imprese per l'Italia e dello Sportello Legalità della Camera di Commercio di Palermo e la collaborazione del Ministero dell'Istruzione Università e Ricerca, lancia agli studenti delle scuole italiane di ogni ordine e grado una sfida: "Adotta un articolo della Costituzione”.

Il bando di concorso lascia libertà agli studenti che intendono partecipare di scegliere la forma creativa più consona (articoli, approfondimenti, riflessioni, lettere, sceneggiature di spot audio e video) per affrontare i principi contenuti nella Costituzione Italiana,  che resta il principale presidio dei valori della legalità nel nostro Paese. Il 20 febbraio è il termine di iscrizione delle scuole, che poi avranno tempo fino al 12 marzo 2012 per presentare i propri elaborati. 
 
Vincitori premio Libero Grassi 2012:
  • Gianluca Salerno - Francesco Rota - Gaspare Cerzoso
    della Classe V sez. M del Liceo Scientifico "Enrico Fermi" di Cosenza;
  • Riccardo Calleri
    della classe I sez. G dell' I.T.I. Guglielmo Marconi di Catania;
Menzioni Speciali:
  • Mariella Palmermiti della classe V A del L.C. "P. Giannone" di Caserta;
  • Francesca Macchini e Federica Torelli della classe III F del L.S. "A. Moro" di Reggio Emilia;
  • Alunni delle classi IV e V della Scuola Primaria di Aquara - I.C. Castelcivita (SA);
  • Alunni del L.C. "E. Cairoli" di Varese;
  • Alunni della V D (scuola primaria) e della III E (scuola sec. I grado) dell' I.C. "Don Rizzo" di Ciminna - sez. di Baucina (PA);
VIII EDIZIONE PREMIO LIBERO GRASSI
ADOTTA UN ARTICOLO DELLA COSTITUZIONE
 
Cerimonia di premiazione al Liceo Classico Meli di Palermo per l'ottava edizione del premio Libero Grassi, ideato dalla cooperativa Solidaria Onlus e realizzato in collaborazione con Camera di Commercio di Palermo,  Confcommercio – Imprese per l'Italia, Sportello Legalità della Camera di Commercio di Palermo. 
Oltre 137 le scuole iscritte e 315 gli elaborati presentati, fra i quali la giuria ha scelto di premiare con un viaggio di turismo responsabile nei luoghi simbolo della lotta alla mafia a Palermo e provincia, due scuole: il Liceo scientifico E. Fermi di Cosenza per una sceneggiatura ispirata all'art. 11 (ripudio della guerra); l'I.T.I. G. Marconi di Catania per un elaborato, sotto forma di diario ispirato all'art. 2 (diritti inviolabili) e all'art. 21 (libertà di stampa). 

Inoltre, su indicazioni della Giuria, sono stati attribuiti altri cinque premi speciali ad altrettante scuole.

I lavori, coordinati dal giornalista Rai Mario Azzolini,  sono aperti alle 9,30 dal saluto del Preside del Liceo Meli,  Prof. Salvo Chiaramente, segue  l'intervento del Preside della Facoltà di Giurisprudenza Prof. Giuseppe Verde, Presidente della Commissione esaminatrice degli elaborati.

La consegna dei premi è  stata  preceduta dallo spettacolo dell'Associazione Culturale ARMAMAXA dal titolo:
"La Diritta Via. La Costituzione e Dante Alighieri senza distinzione di razza né lingua”, scritto e interpretato dal Magistrato Giuliano Turone, accompagnamento al pianoforte  del Maestro Mirko Lodedo.

Apre la cerimonia  di premiazione Salvatore Cernigliaro Presidente di Solidaria Onlus e ideatore del Premio. 

Due sono i premi assegnati  alle scuole  e cinque menzioni speciali. 
 
1° PREMIO:

Riccardo Calleri della classe I sez. G. dell'ITI Guglielmo Marconi di Catania che ha adottato Art. 2: "La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell'uomo, sia come singolo sia nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalità, e richiede l'adempimento dei doveri inderogabili di solidarietà politica,economica e sociale, scrivendo " Il Diario di una Amicizia” 
La lettura di questo diario fa da sottofondo al video intitolato: Principi inviolabili. I Giovani raccontano la Costituzione Italiana. Il video è stato realizzato mettendo insieme le parti più significative dei migliori elaborati presentati dalla scuole partecipanti al concorso.
 
Consegna il Premio il Dott. Roberto Helg Presidente della CCIAA di Palermo
 
2° PREMIO:

Riccardo Calleri Francesco Rota, Gaspare Cerzoso della Classe V sez M del Liceo Scientifico "Enrico Femi” di Cosenza per avere realizzato una sceneggiatura per un spot televisivo dal titolo : Ogni guerra è una guerra civile sull' Art. 11 della costituzione: "L'Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali; consente, in condizioni di parità con gli altri Stati, alle limitazioni di sovranità necessarie ad un ordinamento che assicuri la pace e la giustizia fra le Nazioni; promuove e favorisce le organizzazioni internazionali rivolte a tale scopo”.

Consegna il Premio  Luca Squeri Presidente della Commissione Nazionale Sicurezza e Legalità della Confcommercio
 
1° MENZIONE SPECIALE: 

Agli alunni della Classe V F del Liceo Classico Statale " E. Cairoli” di Varese per avere adottato l'art. 3  della Costituzione:  Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali. realizzando il cartone animato, inserito nell'ultima parte del video appena proiettato.

Consegna il Premio Alice Grassi, figlia dell'imprenditore assassinato dalla mafia.

2° MENZIONE SPECIALE:

Alunni della V D scuola primaria e della III E scuola secondaria di I grado dell'Istituto comprensivo "Don Rizzo” di Ciminna Sez. di Baucina per avere adottato più articoli della costituzione e realizzato più manifesti, due dei quali sono stati prescelti per la realizzazione della copertina del libro: "Principi inviolabili. La scuola adotta la Costituzione”.
E' presente il Sindaco di Ciminna  Ciro Coniglio

Consegna il Premio Pina Grassi, vedova di Libero Grassi.
 
3° MENZIONE SPECIALE:

Francesca Macchioni e Federica Torelli  della classe III F del Liceo Scientifico "A. Moro” di Reggio Emilia che hanno adottato l'art. 37 della Costituzione: " La donna lavoratrice ha gli stessi diritti e, a parità di lavoro, le stesse retribuzioni che spettano al lavoratore.

Le condizioni di lavoro devono consentire l'adempimento della sua essenziale funzione familiare e assicurare alla madre e al bambino una speciale adeguata protezione.

La legge stabilisce il limite minimo di età per il lavoro salariato.

La Repubblica tutela il lavoro dei minori con speciali norme e garantisce ad essi, a parità di lavoro, il diritto alla parità di retribuzione.”, scrivendo una approfondita analisi.

Premia Rosanna Montalto Responsabile Sportello Legalità CCIAA di Palermo
 
4° MENZIONE SPECIALE:

Mariella Palermiti della Classe V A del Liceo Classico "P. Giannone " di Caserta che ha adottato l'art. 2 della Costituzione : "La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell'uomo, sia come singolo sia nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalità, e richiede l'adempimento dei doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale, scrivendo una approfondita analisi.

Premia  Piero Agen, Vicepresidente nazionale di Confcommercio – Imprese per l'Italia.
 
5° MENZIONE SPECIALE:

Vittoria Di Bello e Ludovica Russo della classe IV della Scuola Primaria di Aquara Istituto Comprensivo Castelcivita SA) che hanno adottato Art. 11 della costituzione:L'Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali; consente, in condizioni di parità con gli altri Stati, alle limitazioni di sovranità necessarie ad un ordinamento che assicuri la pace e la giustizia fra le Nazioni; promuove e favorisce le organizzazioni internazionali rivolte a tale scopo, scrivendo una poesia dal titolo "Un Mondo perfetto".